19^ TARGA FLORIO - 11^ COPPA FLORIO 

6 maggio 1928

1
BUGATTI TYPE 35 B (#56) - ALBERT DIVO
 KM.540,000
CIRCUITO MADONIE in 7h. 20' 56" 73,478 km/h. 5 giri - part.36 classificati 14

2
ALFA ROMEO 6 C 1500 SS (#16) - GIUSEPPE CAMPARI
3
BUGATTI TYPE 37 A (#24) - CABERTO CONELLI
4
BUGATTI TYPE 35 C (#40) - LOUIS CHIRON GIRO VELOCE
5
BUGATTI TYPE 35 B (#58) - ELISABETH JUNEK
6
BUGATTI TYPE 37 A (#32) - FERDINANDO MINOIA
7
MASERATI 26 MM (#8) - LUIGI FAGIOLI
8
BUGATTI TYPE 37 A (#12) - RENE' DREYFUS
9
BUGATTI TYPE 35 B (#52) MARIO  LEPORI
10
BUGATTI TYPE 35 C (#42)  - GIULIO (LUIGI ?) FORESTI
11
MASERATI 26 B (#38) - ERNESTO MASERATI
12
BUGATTI TYPE 37 (#22) - MARGOT VON EINSIEDEL
 13 - 1 classe 1100 3 giri FIAT 509 S (#70) - EUGENIO RICCOLI
14 - 2 classe 1100 3 giri FIAT 509 S (#78) - EZIO RALLO
ftm
MASERATI 26 B (#48) - DIEGO DE STERLICH
rit
BUGATTI TYPE 35 B (#54) - HULDREICH HEUSSER
rit
ALFA ROMEO 6 C  (#30) - ATTILIO MARINONI
rit
BUGATTI TYPE 37  (#26) - GIOVANNI SCIANNA
rit
BUGATTI TYPE 35 C (#36) - EMILIO MATERASSI
rit
MASERATI 26 B (#34) - BACONIN BORZACCHINI
rit
STEYR  (#60) - SAVERIO CANDRILLI
rit
BUGATTI TYPE 37  (#14) - PIETRO DI VILLAROSA
rit
ALFA ROMEO RL  (#62) - AMEDEO SILLITTI
rit
MASERATI 26  (#20) - SALVATORE MARANO
rit classe 1100
3 giri
 CAMEN (#68)  - FRANCESCO CARAVITA DI SIRIGNANO
rit classe 1100
3 giri
 SAN GIORGIO (#82)  - GIORGIO CIOLINO
rit
BUGATTI TYPE 35 C (#46) - TAZIO NUVOLARI
rit
BUGATTI TYPE 37  (#6) - VINCENZO VERSO
rit
BUGATTI TYPE 37 (#4) - CLETO NENZIONI
rit
BUGATTI TYPE 37  (#2) - GIUSEPPE INGLESE
rit classe 1100
3 giri
 SALMSON (#76)  - CLEMENTE BIONDETTI
rit classe 1100
3 giri
 SALMSON (#74)  - SALVATORE CASANO
rit
BUGATTI TYPE 35 C (#50) - GASTONE BRILLI PERI
rit classe 1100
3 giri
 CAMEN (#72)  - GUGLIELMO ESPOSITO
rit classe 1100
3 giri
 FIAT 509 S (#66)  - GIOACCHINO VIGO
rit classe 1100
3 giri
 FIAT 509 S (#64)  - ANTONIO ZANELLI
np
BUGATTI TYPE 35 C (#44) - CESARE PASTORE
np
BUGATTI TYPE 37  (#10) - GIOACCHINO COCUZZA
np
MASERATI 26  (#18) - GIUSEPPE VITTORIA

L 'Alfa Romeo sentý finalmente che era tempo di preparare la riscossa ed affid˛ la 1500 con compressore ideata da Vittorio Jano al grande Campari. Questi per˛ fu secondo a causa anche del gran numero di gomme che fu costretto a cambiare. Alla corsa partecip˛, su una Bugatti privata, anche Tazio Nuvolari che fu per˛ costretto al ritiro. Al secondo dei cinque giri era in testa la boema madame JUNEK che da due mesi si preparava accanitamente con la sua Bugatti: si pensi che aveva percorso i 108 chilometri del circuito anche a piedi ed aveva segnato con tratti colorati, decifrabili da lei sola, le curve pi¨ difficili. Il pubblico, che ben la conosceva, and˛ in delirio, ma agli ultimi giri la stanchezza e il surmenage cui si era sottoposta nei giorni precedenti costrinsero la campionessa di Praga a rallentare e giungere solo al quinto posto. Vinse Divo, sempre su Bugatti, il quale diede prova di grande regolaritÓ operando un lento ma sicuro crescendo negli ultimi due giri.

Nella COPPA FLORIO svoltasi lo stesso giorno sulla medesima distanza della Targa si impone lo stesso DIVO su BUGATTI seguito da CAMPARI su ALFA ROMEO e CONELLI su BUGATTI.

In una Targa dominata da ritiri la vittoria va ad Albert Divo su Bugatti.

Fra i tanti ritirati anche Tazio Nuvolari su una Bugatti privata al secondo giro che vediamo affannarsi inutilmente, Ŕ partito un pistone!

DIVO nei pressi di Caltavuturo.

Madame Elisabeth JUNEK, qui con Vincenzo Florio, la praghese al volante di una Bugatti 2300 cc. sale sino al quarto posto assoluto per poi cedere per un banale guasto meccanico.

 

Partiranno in 36 ma solo 14 riusciranno a vedere il traguardo.

I Ricordi di ELISABETH JUNEK